FULLservice-GPL.

FULLservice-GPL.

Con professionalità e riservatezza, SEKURITALIA è da anni il punto di riferimento per le aziende che svolgono attività di stoccaggio e distribuzione di Gas di Petrolio Liquefatto (GPL), titolari di stabilimenti e depositi a lettura contatore.

Proprio in funzione specifica del mondo GPL, SEKURITALIA ha progettato e sviluppato il rinomato servizio di locazione estintori denominato FULLservice-GPL che, corredato delle attività previste dalle vigenti norme di legge antincendio, è riconosciuto come originale e innovativo dalle principali marche del settore.

SERVIZI INCLUSI

FULLservice-GPL, coordinato a livello nazionale da uno special-team di Operatori Service dedicati e da Tecnici Manutentori Antincendio certificati da ente terzo, include i seguenti servizi:

Attività Estintori
– Fornitura in locazione
– Recapito presso lo stabilimento GPL del committente
– Distribuzione presso ogni deposito di GPL interessato al servizio
– Interventi manutentivi previsti dalle vigenti norme di legge antincendio
– Posizionamento in prossimità di ogni singolo serbatoio di GPL
– Manodopera e materiali di consumo per le attività da svolgere
– Smaltimento di eventuali rifiuti generati dalle operazioni di manutenzione
– Aggiornamento del cartellino di manutenzione ed etichettature varie

Attività Connesse
– Ritiro e presa in carico di vecchi estintori presenti nei depositi interessati alle locazioni
– Check-list riportante lo stato in essere di ogni singolo deposito interessato alle locazioni
– Reportage fotografico atto a documentare ogni singola attività svolta dal Tecnico Manutentore Antincendio oltre le anomalie riscontrate

Attività Telematiche (Online)
– Attivazione e mantenimento di SEKonline (area documenti riservata)
– Attivazione e mantenimento di REGANTonline (servizio personalizzato di gestione registri antincendio)
– Produzione del resoconto di ogni estintore recapitato
– Produzione del resoconto di ogni materiale antincendio installato
– Produzione del resoconto di ogni intervento manutentivo eseguito
– Produzione dei documenti di manutenzione per ogni intervento eseguito
– Produzione e aggiornamento del registro delle manutenzioni personalizzato (per ogni deposito GPL visitato)

Benefit
– Sostanze estinguenti per la ricarica dell’estintore in caso di utilizzo
– Sostituzione delle parti di ricambio usurate dell’estintore
– Reintegro degli estintori mancanti
– Sostituzione degli estintori danneggiati
– Esenzione dalle tariffe addizionali per interventi extra programma
– Specifiche coperture assicurative con primaria compagnia

(Per sua natura evolutiva, FULLservice-GPL potrà essere sottoposto a processi di revisione)

SEKURITALIA ONLINE

SEKonline

SEKURITALIA, grazie a un sistema altamente informatizzato, gestisce le varie attività manutentive da effettuare agli estintori locati, posti a protezione dei depositi di GPL interessati al servizio.
Il Tecnico Manutentore Antincendio di SEKURITALIA, per mezzo di un tablet dotato di lettore barcode, censisce in modo analitico i dati di ogni singolo estintore locato e registra le attività manutentive svolte, sia ordinarie che straordinarie, riportando eventuali anomalie riscontrate.
A completamento della struttura, c’è SEKonline : una piattaforma web di facile consultazione dove l’utente, in modo semplice ed intuitivo, può prendere visione in ogni istante di tutte le informazioni e documentazioni relative agli estintori locati, incluse le fatture pertinenti ai servizi svolti.
L’ufficio Service di SEKURITALIA organizza gli interventi di manutenzione da effettuare, coordinando le attività dei Tecnici Manutentori Antincendio nel rispetto dei termini previsti e programmati.
Ciascun Tecnico Manutentore Antincendio riceve periodicamente sul proprio tablet la lista degli interventi da effettuare con tutte le informazioni necessarie per svolgere la manutenzione degli estintori locati presso i depositi di GPL interessati al servizio.

Obiettivi

• Semplificare e velocizzare la gestione delle manutenzioni degli estintori in locazione attraverso un sistema informativo che supporta e guida l’attività del personale tecnico di SEKURITALIA.
• Agevolare la gestione dei documenti per consentire agli utenti finali di consultare in ogni momento e con facilità i dati relativi agli estintori interessati al FULLservice-GPL e alle relative manutenzioni, svolte o da eseguire.
• Offrire uno strumento che permetta al committente di monitorare gli interventi di manutenzione, per rispettare le disposizioni legislative che prevedono anche responsabilità e sanzioni di tipo penale.

REGANT ONLINE

SEKURITALIA offre ai propri clienti un innovativo servizio da integrare a SEKonline: REGANTonline, il modulo di assistenza per la puntuale e snella gestione del registro antincendio, obbligatorio anche in tutte le attività soggette al controllo dei VV.F

Con SEKonline il committente potrà visualizzare e scaricare, oltre alle relative fatture, i vari documenti di manutenzione
obbligatori per legge, redatti a conclusione di ogni intervento dai Tecnici Manutentori Antincendio, necessari anche in caso di
ispezione da parte dei competenti organi di vigilanza e controllo.
Per il cliente SEKURITALIA, beneficiare di un feedback costante e puntuale sulla situazione degli estintori in dotazione ai depositi
di GPL, e avere a disposizione ovunque e in ogni momento la necessaria documentazione, è sinonimo di TRANQUILLITÀ.

LA MANUTENZIONE

La Manutenzione a Regola d’Arte

Normative Antincendio Di Riferimento (per le attività “GPL” di competenza SEKURITALIA) I depositi/serbatoi di GPL (privati e a lettura contatore) sono soggetti alle norme antincendio sia per quanto concerne la dotazione minima di estintori che la relativa manutenzione; a seguire, stralcio delle vigenti norme di legge di riferimento:

• D.M. 4 marzo 2014 Titolo V (DOTAZIONE MINIMA DI ESTINTORI)
“In prossimità del serbatoio, anche all’esterno della recinzione, in adiacenza ai fabbricati serviti, devono essere tenuti almeno due estintori portatili che, per depositi maggiori di 0,3 m³ e fino a 5 m³ devono avere carica minima pari a 4 kg e capacità estinguente non inferiore a 13A 89B-C, mentre per depositi oltre 5 m³ devono avere carica minima pari a 6 kg e capacità estinguente non inferiore a 21A 113B-C. Per i depositi fino a 0,3 m³ deve essere tenuto un solo estintore avente carica minima pari a 4 kg e capacità estinguente non inferiore a 13A 89B-C”.

• DM 7/01/2005 Art. 4 Punto 2; UNI 9994/1:2013 Punto 4.2 (MANUTENZIONE DEGLI ESTINTORI)
“L’estintore in esercizio deve essere mantenuto in efficienza mediante verifiche periodiche da parte di personale esperto come previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547, dal decreto del Ministro dell’interno 10 marzo 1998 e secondo le procedure indicate dalla norma UNI 9994 sulla base delle indicazioni di uso e manutenzione riportate sul libretto di cui all’art. 3, lettera g).”

• UNI 9994/1:2013 Punto 8.3 (ANNOTAZIONE DELLE MANUTENZIONI IN APPOSITO REGISTRO)
“La persona responsabile deve predisporre e tenere aggiornato un registro, firmato dalla stessa persona responsabile, in cui sono registrati:
‐ i lavori svolti;
‐ lo stato in cui si lasciano gli estintori.

N.B. Il registro deve essere sempre presente presso l’attività, tenuto a disposizione dell’autorità competente e del manutentore. L’accertamento di avvenuta manutenzione e dello stato degli estintori deve essere formalizzato nell’apposito registro allegando copia del documento di manutenzione rilasciata dal manutentore in cui si evidenzia quanto sopra riportato. Tale requisito può essere assolto con modalità informatizzate.

Operare Nello Stesso Settore Non Significa Essere Uguali

In un mondo dell’antincendio che sta vivendo un momento storico di importante evoluzione tecnica e professionale, una corretta manutenzione deve garantire il perfetto funzionamento di sistemi e mezzi antincendio oltre che preservare il committente da qualsivoglia problematica, anche nei confronti degli organi ispettivi competenti; pertanto una particolare riflessione va fatta in merito alle capacità tecnico professionali dei vari operatori manutentori presenti sul mercato.

Sino ad oggi la sola attestazione che le imprese antincendio appaltatrici di servizi c/terzi avevano a disposizione per dimostrare l’affidabilità del proprio operato, era costituita dalla certificazione del sistema di gestione aziendale che garantisce sì una certa qualità della ditta, ma limitatamente alla regolamentazione delle procedure aziendali e non del livello di preparazione del Tecnico Manutentore Antincendio.

Nel 2010, dopo 50 anni di assenza normativa che regolamenti la professionalità del mestiere del manutentore antincendio, anche in Italia si è riusciti a certificare le competenze che qualificano proprio il profilo professionale del Tecnico Manutentore Antincendio.

SEKURITALIA è tra le prime aziende italiane di antincendio ad annoverare nel proprio organico solo Tecnici Manutentori Antincendio con competenze professionali certificate da organismo di Certificazione del Personale di terza parte indipendente (che opera in conformità alla Norma ISO/IEC 17024 “Requisiti generali per gli Organismi che operano nella certificazione del personale”).
Tale qualifica è attualmente l’unica che permette di adempiere a quanto sancito dal DM 10.03.98, All. VI: “L’attività di controllo periodica e la manutenzione deve essere eseguita da personale competente e qualificato”.

È risaputo come taluni operatori/manutentori antincendio, più o meno privi dei necessari requisiti, a giustificazione della carente preparazione professionale e dell’espletamento di attività spesso non rispondenti alle vigenti norme di legge, affidino esclusivamente al prezzo la propria politica commerciale; ecco perché, ancora oggi, solo la sensibilità (e un minimo di adeguata informazione) può tutelare il cliente/committente dalle gravose responsabilità previste per legge.

A tal proposito, a nostro avviso è fondamentale avvalersi di un referente affidabile in possesso di idonei requisiti tecnici di legge, in grado di garantire un corretto operato in quanto, come di seguito meglio esposto e come già ben noto, il principale responsabile di qualsiasi inadempienza rimane sempre e comunque il Datore di Lavoro.

Il DM 10.03.98 all’art. 3 specifica che:
“(omissis) …il datore di lavoro adotta le misure finalizzate a:
d) assicurare l’estinzione di un incendio in conformità ai criteri di cui all’allegato V;
e) garantire l’efficienza dei sistemi di protezione antincendio secondo i criteri di cui all’allegato VI”;
che in merito alle attrezzature ed impianti di protezione antincendio recita:
“(omissis) …il datore di lavoro è responsabile del mantenimento delle condizioni di efficienza delle attrezzature ed impianti di protezione antincendio. L’attività di controllo periodica e la manutenzione deve essere eseguita da personale competente e qualificato.”).

Seppure in forma ridotta, in Italia perdura ancora la convinzione che la competenza e la professionalità degli operatori sia data dall’esperienza intesa come lunga militanza in un determinato settore ma, considerando che negli ultimi anni vi è stata la più importante produzione normativa in materia di antincendio, questo concetto non può più essere considerato attendibile.

Come sentenziato in diverse occasioni anche dalla Giustizia Italiana:
“(omissis) …il datore di lavoro ha l’obbligo di scegliere dei validi e qualificati collaboratori compiendo anche tutti gli accertamenti possibili, atti a verificare le capacità tecnico/professionali”.

È ormai appurato che oltre alla “culpa in vigilando”, anche la “culpa in eligendo” è un principio normativo presente in tutta la Legislazione Europea e si riferisce direttamente all’incauta scelta del Datore di Lavoro dei partner ai quali affida lavori in appalto.
Di fatto il Datore di Lavoro ha l’obbligo di effettuare tutti gli accertamenti del caso per poter ottenere la garanzia che il soggetto a cui ha affidato uno dei compiti più importante nella filiera della sicurezza, possa garantire la funzionalità degli estintori, dei presidi e degli impianti che vengono sottoposti a manutenzione.

TI CONTATTIAMO NOI.

Hai bisogno di informazioni sulla sicurezza, adeguare o creare un nuovo Impianto? Lascia i tuoi dati. Ti contattiamo noi.